The Sparkling Post & come indossare gli anelli

Buongiorno, e benvenuti nel più mistico dei nostri lunedì.

Infatti, oggi inizieremo con una domanda….

DIMMI DOVE PORTI L’ANELLO E TI DIRÒ CHI SEI!

Anello in Giove? Dito indice

Anello in Saturno? Dito medio

Anello in Mercurio? Dito mignolo

Fan di Apollo? Dito anulare

Poseidone? Pollice

Quindi, Giove con ascendente in Mercurio? Indice e mignolo.

Apollo in Saturno con ascendente in Giove, ma incline a Mercurio amico di Poseidone? Tuuuutte le dita adornate!

Dopo tutta questa misticanza, possiamo passare a cose più futili…

Scherzi a parte abbiamo fatto qualche ricerca per scoprirne qualcosa di più sul significato che possono avere i nostri anelli su dita diverse.

Devo dire che nonostante le varie ricerche e le varie interpretazioni, abbiamo qualche certezza, la prima è che la mano destra è la mano della praticità, della logica, della razionalità la sinistra invece è la mano sognatrice, quella più creativa e sensibile.

La seconda certezza invece arriva dalla mia Prof. di Arte del liceo, che ci spiegò che tutte le donne ritratte nel medioevo con un anello alla falangina erano di una famiglia ricca o nobile, in quanto significava che la donna ritratta non doveva occuparsi di nessuna faccenda domestica.

Per tutto il resto invece, non c’è MasterCard ma bensì se volete, una nostra interpretazione, dove tendenzialmente uno chevalier portato al mignolo dovrebbe essere simbolo di eleganza e ricchezza, mentre un classico anello all’anulare sinistro è l’anello di fidanzamento o la fede nuziale, anzi anche questo potremmo metterlo nella lista delle certezze, anulare sinistro fidanzamento/sposata/o.

L’indice e il pollice a nostro avviso sono le dita delle mode, infatti credo che più o meno tutti da adolescenti avevamo una fascetta o un anellino al pollice, mentre ora è molto cool, trendy, fashion l’anello all’indice.

Ma se analizziamo la cosa da un punto di vista mistico (non dimentichiamo il punto di partenza) l’indice è il dito (oltre che di Giove) della determinazione e del potere.

Il medio secondo noi è l’evergreen delle dita, colui che è oltre le parti, non come l’anulare che è fidanzato, come l’indice che è potere o il mignolo che è un po’ lo snobbettino della mano, sul medio ci metti un po’ tutto l’anello particolare, una fascia alta, una bella verretta di diamanti… diciamo pure che è quello che si fa meno problemi di tutti.

E se anche voi volete sapere chi siete diteci dove portate i vostri anelli.

Ora scappo che vado da Meri in via Fiori Chiari a farmi leggere la mano.  Baci!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *