The Sparkling Post & Medioevo, anni 80-90…. evergreen.

Se dovessi pensare ad un gioiello simbolo della gioielleria, ad uno di quelli che abbiamo sempre visto sulle mani delle nostre madri e nonne, ad un ever green insomma… dalla Bolena al nostro mignolino è un attimo. Sto parlando dell’anello Chevalier! Secondo me il must have, e l’ever green indiscusso è lui!

Chevalier, chevalier da mignolo, da anulare, da uomo, da donna, in oro, in argento, rotondo, ovale, quadrato, con le iniziale, con lo stemma del casato (perché chi non ha un casato?!), con le pietre… insomma lo chevalier è come le patatine fritte sta bene sempre e con tutto.

Anello Chevalier nel tempo

Nel medioevo l’anello chevalier era più di un gioiello, poiché faceva notare l’appartenenza di un casato molto spesso nobiliare e la sua importanza. Era sinonimo di raffinatezza, cultura e potere.

Questo anello aveva anche un’importanza notevole, perché veniva usato anche come strumento di validazione di documenti importanti. Infatti veniva usato come timbro sulla ceralacca rovente, così facendo su di essa rimaneva impresso lo stemma del casato e dava valore ufficiale al documento.

Con il passare del tempo molte cose sono cambiate e purtroppo come possiamo immaginare al giorno d’oggi per la fatturazione elettronica purtroppo non basta uno chevalier e della cera lacca (anche se sarebbe bellissimo e saremmo tutti molto più chic)… Ma di fatto lo chevalier resta uno degli anelli più belli e classici.

Una tradizione maschile su questo anello è che questo venga tramandato da padre in figlio. Così da mantenere vivo un ricordo, una storia e la sua anima.

Oggi

Mini Chevalier con incisione personalizzabile by Jennifer Forte Gioielli
Mini Chevalier con incisione personalizzabile by Jennifer Forte Gioielli

Anche se molti uomini sono restii ad indossare anelli, figuriamoci poi se importanti e pure in oro giallo (posso solo immaginare la faccia di “fidanzato”  al mio “amore vuoi uno chevalier da mignolo?” me lo vedo come Bastianich “Vuoi che muorooo?”). Sarà ma io trovo che donino all’uomo quel tocco di importanza ed eleganza.

Questo anello ormai è stato sdoganato da tradizioni, nobiltà, sesso e forma.

Infatti oggi moltissime donne indossano uno chevalier al mignolo, in commercio poi ci sono tantissimi modelli uno più bello dell’altro, lisci semplici, mini chevalier, con le iniziali incise, con un pavé di pietre preziose, chi è fortunato con lo stemma… insomma ce né per ogni gusto.

Ecco si per me il gioiello senza tempo è senza dubbio questo.

E il vostro chevalier com’è???

Buona giornata e buona settimana.

Comments (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *