The Sparkling Post & Come nasce un’idea

Forza gente, un altro lunedì, un altra settimana, un altro post ma sopratutto… un grande Buonasera!

Abbiamo deciso, di darci una pausa dalle pietre e cambiare per un attimo argomento…

Oggi proverò a raccontarvi come nasce un’idea, il momento creativo di un gioiello e i passi che ne seguono.

Anzi, anzi mi correggo subito, proverò a raccontarvi come nasce a me un idea e cosa faccio io, perché non credo che ci sia un iter o se c’è non so se lo seguo… insomma se esiste un etichetta non so se la seguo… Ale seguo o seguiamo qualche etichetta?

Attimi

Tendenzialmente per me un’idea nasce da qualche impulso, spesso esterno che da inizio ad un’idea, può essere una canzone, un vestito, un colore, una storia, un insetto… non ho una costante ma piuttosto un susseguirsi di attimi, o una passione insomma….

Come la Collezione del Filo Rosso, che nasce da un’antica leggenda Cinese… In questo caso ho ripreso quei gioielli della collezione “love 360°” più espliciti dove la nostra idea di amore, senza limiti, forme, colore e discriminazione  fosse più palese,  e da li ho cercato il modo di inserire delicatamente un filo rosso, delicatamente come è delicata questa storia. Così sono nati il bracciale Tatsumi, l’anello Mine e la collana Lamù, si sono impreziosite di un amore, di una storia e di un significato ancora più profondo ed intimo.

Non sempre però un’idea è facile da mettere in pratica, con la collezione del filo rosso ad esempio abbiamo avuto qualche grattacapo, ma alla fine ci siamo riusciti senza modifiche all’idea iniziale, e questo vi assicuro non è da poco.

Libertà di scelta

Poi ci sono collezioni come la nuova, quella che sta per uscire tra pochissimooooo (seguiteci perché ci saranno un sacco di niuss) che ha un po’ una doppia personalità, da un lato  nascono gioielli che mancavano, bracciali allegri impreziositi da tormaline, spinelli e cianiti, anellini piccini di forma ma con un bel carattere, che tengo conto ad un estetica ma anche al portafogli, perché da sempre la mia idea ed il mio obiettivo è quello di dare libertà di scelta, quanta più mi sia possibile e sotto quanti più criteri.

E infine…capricci!

Dall’altra parte invece, nascono gioielli  con più carattere con uno stile che rappresenta il mio mood degli ultimi tempi, e sono nati solo da “mmmm oggi ci starebbe una collana così”, o da un Reef di chitarra dove immagino le dita di una rock girl con un anello…. 

Ah e poi ci sono collezioni che ho disegnato in ogni dettaglio quasi maniacale, ma che poi per un qualche motivo non sono ancora nate…

Invece uno dei momenti più logoranti è quando devo avere l’illuminazione o l’idea deve uscire per forza, perché in quel momento ho una richiesta particolare,  oppure un cliente che ha bisogno dell’idea giusta e… niente, attorno si forma il nulla cosmico che a confronto Bastian e il suo mitico Falcon se la viaggiavano nel paese dei balocchi.

Oggi spero di essere riuscita a farvi entrare più in me, nel mio modo, nella mia testa…

Se vi sembra un po’ caotica, non preoccupatevi perché è esattamente così…

Vi mando un abbraccio e vi auguro una buona settimana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *